Elezioni 2018, Tajani: «Io premier? Chiedete a Berlusconi…»

«Dopo il 4 marzo si apre una nuova fase ma io sono qui a fare il presidente del Parlamento europeo, non partecipo alla campagna elettorale»

b1913707a6ed17e2d83a5cd43c951721-kM3D-U43440329289459uCH-1224x916@Corriere-Web-Sezioni-593x443

 

«Lo dovete chiedere a Berlusconi…»: Antonio Tajani ha dribblato così la domanda se sarà il candidato premier di Forza Italia, come sembra trapelare dalle dichiarazioni di Silvio Berlusconi. «Dopo il 4 marzo», ha aggiunto intervenendo a Radio Anch’io, «si apre una nuova fase ma io sono qui a fare il presidente del Parlamento europeo, non partecipo alla campagna elettorale e da lunedì sono a Bruxelles a svolgere il mio ruolo. A Roma faccio incontri legati solo al mio ruolo, è chiaro che voterò per il mio partito». Poi una frecciata senza nominarli ai presidenti di Senato e Camera, Pietro Grasso e Laura Boldrini: «Mi auguro che tutti i rappresentanti di vertice delle istituzioni guardino prima all’interesse della istituzione che presiedono rispettando la carica che ricoprono e non utilizzandolo per fare campagna elettorale. Quando si presiede una assemblea legislativa si rappresentano tutti, non solo quelli che votano per te».

 

Di seguito l’articolo integrale scaricabile su Il Corriere della Sera

Condividi questa pagina: