• protesta motorini

RACCOLTE 500 FIRME CONTRO PROVVEDIMENTI MARINO

“In meno di tre ore, la proposta di deliberazione di iniziativa popolare, lanciata questa mattina a piazza San Lorenzo in Lucina, ha già riscosso l’adesione di oltre 500 cittadini che hanno apposto la loro firma per dire no ai nuovi provvedimenti in materia di mobilità, trasporti e trasformazione urbana assunti da Marino e dalla sua giunta. Fino al 24 dicembre sarà possibile sottoscrivere la proposta di deliberazione presso i gazebo allestiti in piazza San Lorenzo in Lucina e Piazza del Popolo, ma, se le adesioni continueranno ad arrivare con questo ritmo, sarà sufficiente meno di una settimana per arrivare alle 5000 firme necessarie alla presentazione della proposta di delibera”.

Lo dichiarano, in una nota congiunta, il vice coordinatore regionale del Lazio di Forza Italia e vice presidente dell’Assemblea Capitolina Giordano Tredicine ed il coordinatore romano di Forza Italia, Davide Bordoni. “Prima della presentazione della proposta di Deliberazione di iniziativa popolare – annunciano Tredicine e Bordoni – presenteremo una mozione avente come oggetto gli stessi punti della proposta di delibera, ovvero:

ripristinare i precedenti orari di vigenza della ZTL: 6,30 alle 18,00 dal lunedì al venerdì e dalle ore 14,00 alle 18,00 nella giornata del sabato;

ripristinare le precedenti tariffe dei permessi di accesso alle ZZTL, già stabilite con Deliberazione dell’Assemblea Capitolina n. 86 del 2 dicembre 2013, prevedendo che, a decorrere dall’anno 2015, gli eventuali aumenti siano correlati al tasso programmato di inflazione; ripristinare la ZTL “A1″ nell’area interna al perimetro stabilito con le Deliberazioni della Giunta Comunale n. 725 del 3 dicembre 2002 e n. 19 del 21 gennaio 2003;

ripristinare la precedente tariffa oraria di Euro 1,00/h in tutte le aree tariffate all’interno e all’esterno delle ZZTL, nonché reintrodurre le seguenti agevolazioni tariffarie di cui alla Deliberazione del Consiglio Comunale n. 54/2010:

a) tariffa agevolata giornaliera pari a Euro 4,00 per otto ore continuative,

b) tariffa agevolata mensile, riferita ad un solo autoveicolo, pari ad Euro 70,00.

Se il Partito Democratico intende stare davvero dalla parte dei cittadini non potrà fare a meno di sostenere la mozione. Se, invece, la boccerà, ai cittadini sarà ancora più chiaro che Marino e Pd non sono due realtà scindibili, come si evince dal sondaggio che da Marino crollato nei consensi ed il Pd stabilmente saldo al 35%, ma le due facce della stessa medaglia”. Marino – concludono Tredicine e Bordoni – sta mettendo in ginocchio Roma, ma il Partito Democratico che glielo sta permettendo non ha meno responsabilità del sindaco in questo collasso generale”.

Condividi questa pagina: